Tracce di esplosivo trovate in gasdotti Nord Stream - Svezia

Il logo Nord Stream a Zug, in Svizzera

STOCCOLMA (Reuters) - Gli investigatori hanno trovato tracce di esplosivi nei punti dove i gasdotti Nord Stream sono stati danneggiati, a conferma che si è trattato di un sabotaggio.

Lo ha reso noto la procura svedese.

Le autorità svedesi e danesi stanno indagando quattro squarci nei gasdotti Nord Stream 1 e 2 che collegano la Russia e la Germania attraverso il Mar Baltico e che sono diventati un punto critico nella crisi ucraina.

Il mese scorso la Danimarca ha detto che un'indagine preliminare ha dimostrato che le perdite sono state causate da potenti esplosioni.

"Le analisi che sono state effettuate adesso mostrano tracce di esplosivo su diversi oggetti recuperati", si legge in un comunicato dell'Autorità giudiziaria svedese.

"L'indagine è molto complessa e completa. L'analisi in corso determinerà se sarà possibile identificare eventuali sospetti", ha aggiunto.

Nessun ulteriore commento da parte della procura svedese.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Sabina Suzzi)