Tracce di pneumatici finiscono nella lattuga coltivata

AGF

AGI - Il vento, i fanghi di depurazione e le acque reflue trasportano le particelle di usura dei pneumatici dalle strade ai terreni agricoli. Un nuovo studio di laboratorio mostra: gli inquinanti contenuti nelle particelle potrebbero entrare nelle verdure coltivate e, in particolare, nella lattuga. I ricercatori del Center for Microbiology and Environmental Systems Science (CMESS) dell'Università di Vienna hanno studiato se le sostanze chimiche rilasciate dai pneumatici si fanno strada nelle piante di lattuga e potrebbero finire sui nostri piatti.

Le loro analisi hanno mostrato: la lattuga ha assorbito tutti i composti studiati, alcuni dei quali altamente tossici. Ulteriori indagini devono mostrare come questo processo avvenga effettivamente nei terreni arabili. Lo studio è stato ora pubblicato sulla rivista internazionale Environmental Science & Technology ."Le particelle di usura dei pneumatici contengono una serie di sostanze chimiche organiche, alcune delle quali sono altamente tossiche", afferma Anya Sherman, dottoranda presso il Center for Microbiology and Environmental Systems Science (CMESS) e co-autrice dello studio appena pubblicato.

Thilo Hofmann, capo del gruppo di ricerca, aggiunge: "Se queste sostanze chimiche vengono rilasciate nella zona delle radici delle piante commestibili, possono rappresentare un problema per la salute dei consumatori, a condizione che le sostanze chimiche vengano assorbite dalle piante".

Questa è esattamente la domanda che il gruppo di ricerca ha affrontato in diversi esperimenti. Gli scienziati ambientali hanno aggiunto cinque sostanze chimiche alle soluzioni idroponiche delle piante di lattuga. Quattro di queste sostanze chimiche sono utilizzate nella produzione di pneumatici. Non tutti sono già stati confermati come dannosi.

Tuttavia, la quinta sostanza chimica è un prodotto di trasformazione di una di queste quattro, creato una volta che i pneumatici sono in uso, ed è stato dimostrato che è tossico: la sostanza chimica 6PPD-chinone (originaria del 6PPD) è stata collegata a morie di massa di salmone negli Stati Uniti "Le nostre misurazioni hanno mostrato che le piante di lattuga assorbivano tutti i composti abbiamo indagato sulle loro radici, le abbiamo traslocate nelle foglie di lattuga e le abbiamo accumulate li'", riferisce Sherman.

Ciò era evidente anche quando le piante di lattuga non erano esposte direttamente alle sostanze chimiche, ma indirettamente attraverso le briciole di pneumatici. "Le piante di lattuga assorbono continuamente le sostanze chimiche potenzialmente dannose che vengono rilasciate dalle particelle di abrasione dei pneumatici a lungo termine", riferisce Thilo Hofmann.

Utilizzando metodi di spettrometria di massa ad alta risoluzione, i geoscienziati ambientali viennesi non solo hanno misurato la misura in cui le sostanze chimiche precedentemente definite sono finite nelle piante di lattuga. Hanno anche identificato le sostanze a cui le piante di lattuga metabolizzavano le sostanze chimiche.

"Le piante hanno elaborato le sostanze e così facendo hanno prodotto composti che non erano stati descritti prima. Poiché non conosciamo la tossicità di questi metaboliti, rappresentano un rischio per la salute che non può essere valutato finora", come Thorsten Huffer, scienziato senior al CMESS, sottolinea. I metaboliti identificati dal gruppo di ricerca sono abbastanza stabili nella pianta. Molto probabilmente, sarebbero quindi conservati fino a raggiungere i nostri piatti. "Nel corpo umano, tuttavia, tali composti sono scomposti molto facilmente. Così, se qualcuno mangia questa lattuga contaminata, i contaminanti potrebbero essere rilasciati nell'organismo.