Traffico di droga a Malpensa: in 18 mesi sequestrati oltre 900 kg

fcz

Milano, 28 gen. (askanews) - Più di 900 chili di droga sequestrati, 26 persone arrestate e altre 17 denunciate. Con la scoperta di una nuova sostanza psicoattiva, appartenente alla famiglia dei cannabinoidi sintetici, identificata per la prima volta in Italia e in Europa. E' il bilancio dell'operazione di servizio "Handle with care" condotta negli negli ultimi 18 mesi dalla Guardia di Finanza in servizio all'aeroporto di Malpensa con la collaborazione di funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Un'attività di contrasto all'importazione di sostanze illecite sul territorio nazionale che ha portato le Fiamme Gialle a intercettate oltre 50 mila spedizioni in arrivo soprattutto da Stati Uniti d'America, Spagna e alcuni Paesi dell'Africa orientale. Sono stati così individuati e sequestri 700 kg di khat, 160 kg di marijuana, 14 kg di hashish, oltre 8 kg di cocaina e un centinaio di kg di altre sostanze stupefacenti, comprese anche droghe sintetiche, destinate non solo al mercato italiano ma anche a quello di altri Paesi. Risultati, sottolinea la Guardia di Finanza, "frutto di una capillare attività di monitoraggio del flusso di spedizioni per via aerea e di un'analisi di rischio basata sulla valutazione dei profili di pericolosità presso l'area Cargo dell'aeroporto di Malpensa". Fondamentale sono state le unità cinofile antidroga che hanno fiutato e individuato numerosi pacchi sospetti in transito nello scalo aeroportuale milanese.