Traffico mobile raddoppiato in 15 mesi: connessi 5,9 miliardi di utenti

Paolo Fiore

Il traffico dati su dispositivi mobili raddoppia ogni 15 mesi. Alla fine del 2019 è arrivato a 40 Exabyte. Il ritmo resta sostenuto: dell'8% rispetto al trimestre precedente e del 49% anno su anno. Ma - afferma il Mobility Report di Ericsson – si è tornati a un ritmo più “normale” rispetto allo “straordinario picco” a cavallo tra 2018 e 2019. A spingere il traffico è la crescente fruizione di video e connessioni sempre più veloci.

L'aumento del traffico e gli abbonati 5G

L'incremento del traffico è il risultato di una serie di fattori, legati tra loro: dispositivi più potenti, crescita dei video, connessioni più veloci. Oggi più del 70 per cento dei telefonini in circolazione è uno smartphone. Oltre la metà degli abbonamenti mobile utilizza la tecnologia Lte, in una continua migrazione verso le tecnologie di rete più evolute. Compreso il 5G: secondo il rapporto, gli abbonamenti sono 13 milioni in tutto il mondo. Il confronto con le precedenti generazioni è ancora impari.

La platea è simile a quella dei nuovi utenti in Africa nel solo quarto trimestre. Va però fatta la tara con diversi elementi: il 5G è ancora molto giovane ed è stato lanciato su vasta scala solo in pochi Paesi. È una tecnologia che non ha solo bisogno di reti, ma anche di smartphone (ancora piuttosto costosi) che le supportino e di operatori che offrano abbonamenti dedicati. La migrazione verso connessioni più efficienti implica l'abbandono di quelle precedenti: diminuiscono invece gli abbonamenti alle sole reti HSPA (-30 milioni) e GSM (-90 milioni).

 

La popolazione delle Sim

Il 2019 si è chiuso con 7,9 miliardi di Sim nel mondo. Nel solo quarto trimestre 2019 gli abbonamenti alla rete mobile sono infatti cresciuti di 49 milioni di unità, il 3% anno su anno. Il maggior contributo trimestrale proviene dalla Cina (+7 milioni), seguita da Indonesia (+5 milioni) e Filippine (+4 milioni). Guadagnano 2 milioni di Sim anche gli Stati Uniti, mentre l'Europa ha registrato un trimestre piatto. Non è un caso: quello europeo è il mercato più saturo. Ormai da tempo è stata superata la “soglia del 100%”: nel mondo ci sono più schede attive che utenti collegati a internet tramite mobile.

Gli abbonati mobili unici (cioè le persone connesse) sono 5,9 miliardi. La differenza è dovuta agli utenti che hanno più Sim, ma anche agli abbonamenti inattivi. Per l'esattezza, ci sono 103 Sim ogni 100 abitanti del pianeta. Ma con oscillazioni tra le diverse aree del globo. In Africa e India, gli abbonati (rispettivamente 82 e 78 ogni 100 abitanti) sono ancora meno rispetto alla popolazione. Sud e Nord America sono attorno alla parità. In Cina c'è una copertura del 115% e nell'area Asia Pacifico del 119%.

In Europa, invece, si arriva alle 138 Sim per ogni abitante (nella zona centro-orientale del continente) e al 123% (in quella occidentale). Una densità che spiega la lentezza on cui la “popolazione delle Sim” si amplia.