Tragedia a Parma, operaio muore schiacciato in fabbrica

·2 minuto per la lettura

Ancora un incidente mortale sul lavoro. Questa volta a Parma. Un operaio di 37 anni, Andrea Recchia, originario della Basilicata, ha perso la vita in una ditta di mangimi a Bogolese, frazione del comune di Sorbolo-Mezzani. La tragedia è avvenuta nella serata di giovedì 6 maggio. 

L’uomo stava lavorando con il muletto quando è rimasto schiacciato da un contenitore pieno di mangime per animali del peso di diversi quintali. Immediata la chiamata ai soccorsi: i tentativi di rianimarlo da parte dei medici del 118 sono durati a lungo ma sono stati vani. Per l'operaio non c'è stato nulla da fare.

L’area dell’incidente è stata sottoposta a sequestro dopo l’intervento dei carabinieri e degli operatori della Medicina del lavoro dell’Ausl di Parma. La Procura ha avviato indagini sul decesso. Il corpo della vittima sarà sottoposto nei prossimi giorni ad autopsia.

GUARDA ANCHE . Infortuni sul lavoro in calo, ma aumentano i decessi

"Ennesima tragedia sul lavoro. Una giovane vita spezzata, ieri sera, in una attività alle porte di Sorbolo. Sono notizie che lasciano tanto sgomento. Siamo vicini ai famigliari in questa terribile tragedia" le parole del sindaco di Sorbolo-Mezzani Nicola Cesari.

"Un ragazzo simpatico e solare, così lo ricorderemo", lo ricorda Piero Marrese, sindaco di Montalbano Jonico (Matera), cittadina lucana di cui era originario Recchia. "Esprimo - aggiunge il primo cittadino - la mia vicinanza e quella di tutta la comunità montalbanese alla famiglia Recchia per l'improvvisa quanto inaspettata perdita di Andrea a causa di un incidente sul luogo di lavoro. Purtroppo il momento che stiamo attraversando non consente di stare vicini fisicamente alla famiglia, pertanto - ha concluso - lo faremo attraverso i nostri pensieri e le nostre intenzioni personali".

Si tratta del quarto incidente mortale sul lavoro nel giro di pochi giorni, dopo i casi di Prato, Varese e Bergamo. 

GUARDA ANCHE - Luana D'Orazio, operaia morta a 22 anni

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli