Tragedia a Como, deceduto il 31enne Mario Stranges: “Era un raggio di sole”

·2 minuto per la lettura
Morto
Morto

Lo chef di origini calabresi, Mario Strages, è deceduto all’età di 31 anni, dopo essere rimasto coinvolto in un incidente stradale avvenuto in provincia di Como.

Como, lo chef Mario Stranges morto in un incidente stradale: dinamiche

Nella notte tra sabato 9 e domenica 10 ottobre, lo chef Mario Stranges è morto a 31 anni durante un incidente stradale. Il giovane uomo, concluso il suo turno di lavoro, era salito in sella alla sua moto per dirigersi verso l’abitazione in cui viveva con la sua famiglia, situata a Vighizzolo, nella frazione di Cantù.

Dopo aver lascito il ristorante Tango di Lugano, in Svizzera, quindi, il ragazzo si era messo in viaggio per fare ritorno a casa quando si è improvvisamente scontrato contro un’auto, nel quartiere Tavernola di Como.

Como, lo chef Mario Stranges morto in un incidente stradale: ricostruzione

Inizialmente, secondo quanto riferito dalla famiglia della vittima, Mario Stranges avrebbe dovuto trascorrere la notte a casa di un collega poiché aveva finito di lavorare più tardi del solito. Concluso il turno, tuttavia, il 31enne aveva deciso di tornare a casa.

In questo contesto, è stato rivelato che la vittima non ha potuto percorrere la strada che faceva abitualmente in quanto uno svincolo della A9 era chiuso. Giungendo, quindi, in prossimità dell’incrocio travia della Conciliazione e via per Cernobbio, Mario Stranges si è scontrato con un’auto ed è poi tragicamente deceduto presso l’ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia.

Como, lo chef Mario Stranges morto in un incidente stradale: il ricordo dei familiari

In merito alla drammatica scomparsa di Mario Stranges, è intervenuta una delle sorelle dello chef che ha dichiarato al quotidiano locale La Provincia di Como: “Mario era un raggio di sole. Abbiamo la consapevolezza di aver perso una persona solare, buona, gentile”.

La prematura e sconvolgente morte del 31enne ha devastato le sorelle Francesca e Giulia, il fratello Sebastiano, la mamma Sara e i numerosi cugini.

In molti hanno voluto onorare la memoria dello chef di origine calabrese, postando sue foto e messaggi su Facebook: “Quanto dolore, un’altra stella è andata a raggiungere le altre in cielo, tutte stelle giovani, per te non era ancora il momento, avevi una lunga vita davanti a te Mario, non posso accettare, non voglio pensare che te ne sei andato, vorrei riavvolgere il nastro tornare indietro di qualche ora e bloccare il tempo”.

La data dei funerali di Mario Strages non è ancora stata fissata in quanto la famiglia attende che il magistrato rilasci il nulla osta, indispensabile per organizzare la cerimonia funebre.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli