Tragedia del Mottarone: Eitan, primi segnali di risveglio

·1 minuto per la lettura
(Handout photo by the Italian State Police via Getty Images)
(Handout photo by the Italian State Police via Getty Images)

"Il risveglio è partito, la risposta del bambino è positiva". Così il direttore generale della Città della Salute, Giovanni La Valle, dopo che il Eitan, il bambino di cinque anni unico sopravvissuto alla strage della funivia Stresa-Mottarone, è stato risvegliato dal coma indotto dai medici dell'ospedale Regina Margherita di Torino.

LEGGI ANCHE: Mottarone, bimbo di 5 anni unico sopravvissuto della famiglia

"Comincia a dare i primi segnali di risveglio con colpi di tosse e alcuni momenti di respiro spontaneo - continua La Valle -. Ma in termine precauzionali stiamo andando con più calma e attenzione proprio perché la situazione del bambino è critica, seppur abbiamo dei segnali positivi".

VIDEO - Tragedia di Stresa, buone speranze per il piccolo Eitan

La situazione clinica, sottolinea inoltre il medico - "resta critica e la prognosi resta riservata. Il bambino è ancora intubato. Se andiamo avanti in questa maniera e resta stabile l'auspicio è che riusciamo a instubarlo domani mattina. Procediamo con cautela perché la situazione complessiva di politrauma rende l'attenzione all'evoluzione anche del risveglio più attenta e accorta", aggiunge Giovanni La Valle.

"In questo momento ci preoccupano di più le eventuali complicanze non legate al sistema neurologico che abbiamo verificato che è integro, ma quelle che potrebbero sorgere dal politrauma appunto - conclude -. Non dimentichiamo che due giorni fa è stato operato per stabilizzare le fratture e che in questo momento lo stiamo tenendo sedato e stabilizzato dal punto di vista emodinamico".

Eitan resta quindi ricoverato in rianimazione seguito dal direttore del reparto Giorgio Ivani e dalla sua equipe.

VIDEO - Incidente in funivia, l'ispezione dei vigili del fuoco