Tragedia ferroviaria in provincia di Roma con il macchinista che ha frenato ma invano

La stazione di Nettuno, teatro della tragedia
La stazione di Nettuno, teatro della tragedia

Una manciata di secondi fatali a Nettuno, dove un uomo si siede a bordo dei binari e viene investito dal treno: a morire è stato un 50enne. La tragedia ferroviaria in provincia di Roma ha visto il macchinista del convoglio frenare tempestivamente ma invano. Il decesso è avvenuto nella serata del 19 settembre alla stazione di Nettuno e la vittima sarebbe un cittadino indiano di cinquant’anni, morto sul colpo. Pare che il 50enne fosse seduto sul bordo della banchina.

Nettuno, 50enne viene investito dal treno

Dopo il terribile investimento sul  posto sono arrivati gli agenti della  Polizia di Stato, della polizia ferroviaria e i carabinieri. Ale forze dell’ordine sono toccati i rilievi del caso da girare al magistrato di turno per gli adempimenti di queste ore. Intanto, dopo l’investimento mortale, il traffico ferroviario è stato interrotto per tutta la durata delle operazioni tra Nettuno e Marechiaro: i viaggiatori hanno dovuto quindi subire qualche disagio innescato però da un fatto molto grave.

Le indagini in corso e l’autopsia

Sul decesso le indagini vanno intanto avanti e lo scopo degli inquirenti è capire se si sia trattato di un tragico incidente o di un gesto voluto quanto inconsulto.  dell’evento. Per le prime ore di oggi, 20 settembre, la magistratura competente dovrebbe decidere in ordine ad una eventuale autopsia e procedere con le nomine per gli incarichi peritali su cui vanno consultati anche gli eventuali congiunti della vittima.