Tragedia Mottarone: Calderoli, 'applicare leggi italiane non europee'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 2 giu. (Adnkronos) – "Se la valutazione delle responsabilità per la tragedia della funivia del Mottarone si dovesse basare sulla lacunosa normativa europea resteremmo a bocca aperta, perché a livello europeo non è previsto l’obbligo dei freni di emergenza e quindi questi forchettoni possono anche non esserci, in quanto non previsti, e dunque sulla base della normativa europea sui freni nessuno sarebbe responsabile di questa sciagura da 14 morti. L’Italia invece ha una normativa diversa, che prevede l’obbligo di questo sistema frenante d’emergenza, per cui chi ha sbagliato, e questo lo accerterà la magistratura, ne risponderà in base alle nostre leggi". Lo afferma il senatore della Lega Roberto Calderoli, vicepresidente del Senato.

"Ma su questo tema, legato alla sicurezza, l’Italia -aggiunge l'esponente del Carroccio- deve fare da apripista e l’Europa dovrebbe recepire la normativa italiana sull’obbligo di un sistema di emergenza di freni automatici perché questo, e altri incidenti avvenuti analoghi in passato, sono la prova provata che la fune di traino si può rompere in casi eccezionali. Questa volta la nostra legislazione e i nostri vincoli devono fare da modello e da scuola a tutto il sistema europeo!"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli