Tragedia Mottarone: Casellati, 'dolore comune per sofferenza che strazia il cuore'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 25 mag. (Adnkronos) – "Le terribili immagini delle lamiere della cabina precipitata nel bosco, piegate dalla violenza dell’impatto, rimarranno un ricordo indelebile in ciascuno di noi. Perché ciascuno di noi si è immedesimato nella speranza spezzata di quegli italiani che alla gita al Mottarone avevano affidato le loro aspettative e la loro voglia di vivere dopo mesi di grandi limitazioni, incertezza e paura. Oggi vogliamo stringerci ai familiari ed amici di questi quattordici connazionali e dire loro che non sono soli, che il loro dolore è il nostro dolore. Perché è nelle grandi prove, come nelle grandi gioie, che una collettività nazionale deve dimostrare cosa significhi condividere la stessa identità, vivendo in un autentico spirito di comunione anche le sofferenze che straziano il cuore". Lo ha affermato in apertura di seduta il presidente del Senato, Elisabetta Casellati, che ha invitato l'Aula ad osservare un minuto di silenzio.

"Le indagini disposte dalla magistratura -ha aggiunto- consentiranno di ricostruire le dinamiche dell’incidente ed accertare eventuali responsabilità. Ma adesso è il momento del lutto e del dolore. Perché questo lutto colpisce nell’intimo una intera comunità nazionale che, in uno dei primi giorni di riapertura, stava riassaporando il ritorno alla normalità attraverso il contatto con la natura e la bellezza".

"Desidero ringraziare -ha quindi concluso Casellati- il personale dei Vigili del Fuoco, del Soccorso alpino, dei Carabinieri e tutti coloro che anche in questa circostanza, tra grandi difficoltà, ci hanno dato l’esempio di un’Italia coraggiosa e generosa".