Tragedia Mottarone: difesa Nerini, ‘non ha risparmiato su sicurezza o gito per soldi'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Verbania, 29 mag. (Adnkronos) – "Non dite che ha risparmiato sulla sicurezza, la sua attività si è svolta in piena trasparenza. Sapeva del problema al sistema frenante ma anche che era stata chiamata per due volte la manutenzione, non è Nerini che può fermare la funivia". Così l’avvocato Pasquale Pantano difensore di Luigi Nerini gestore dell’impianto della funivia del Mottarone, interviene al termine dell’udienza di convalida del fermo dopo l’incidente di domenica che ha causato la morte di 14 persone. Nerini avrebbe avuto più interesse a bloccare ora la funivia per fare dei lavori, "piuttosto che in alta stagione" quindi per il difensore non avrebbe agito per interessi, come sostenuto dalla procura di Verbania.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli