Tragedia Mottarone, oggi l'esame della scatola nera dell'impianto

·1 minuto per la lettura
Foto Piero Cruciatti / LaPresse
Foto Piero Cruciatti / LaPresse

Riprende l'incidente probatorio aperto nell'ambito dell'inchiesta sulla tragedia del Mottarone con la raccolta e l’esame della scatola nera della funivia, precipitata il 23 maggio scorso. Nell’incidente persero la vita 14 persone.

Dalla lettura del supporto informatico potrebbero emergere informazioni preziose per ricostruire gli ultimi istanti prima della caduta della cabina. Il software è installato alla stazione intermedia della funivia, l'Alpino, da dove parte l'ultimo tratto che raggiunge il Mottarone, proprio quello in cui è avvenuto l’incidente.

GUARDA ANCHE: Mottarone, video shock: la cabina scivola all’indietro

GUARDA ANCHE: Mottarone, "ho preso la funivia un'ora prima, andava tutto bene"

Serviranno almeno tre mesi per conoscere i dati contenuti nella scatola nera che dovrebbe aver registrato le anomalie dell'impianto.

LEGGI ANCHE: Mottarone, tre persone fermate. Eitan apre gli occhi: come sta

L’8 settembre, invece, sarà la data in cui gli esperti convocati dal presidente del collegio dei periti nominati dal gip definiranno come trasferire i rottami della cabina e rimuovere la 'testa fusa', il cono di metallo attraverso il quale la fune traente si collega al carrello della cabina. Quello strumento è ancora sul luogo dell'incidente, conficcato nel fusto di un abete dove la cabina 3 è caduta.

GUARDA ANCHE: Tragedia in funivia, i precedenti più gravi nel mondo

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli