Tragedia Mottarone: Tacchini (canoista), 'funivia di fronte a casa mia, sono scioccato'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 23 mag. (Adnkronos) – "Essendo di Verbania la funivia del Mottarone è di fronte a casa mia, vedo i cavi, sono cresciuto lì e abito lì, la notizia mi ha veramente scioccato. Spesso si va a fare una passeggiata in montagna e si prende la funivia per andare a vedere la vista del Lago Maggiore. Può capitare di salirci e sapere di una tragedia del genere ti lascia senza parole". Lo ha detto il campione della canoa velocità Carlo Tacchini all'Adnkronos parlando dalla Russia della tragedia sulla funivia del Mottarone. Il campione della canoa velocità oggi a Bernal ha conquistato due medaglie ma vive a Verbania proprio di fronte alla funivia luogo della tragedia. "Sono in Russia quindi ancora non so bene se sono rimasti coinvolti turisti o persone del luogo, ma è una tragedia che mi ha veramente toccato, è stato brutto. Poi sabato passa anche una tappa del Giro d'Italia, doveva essere una festa, tutta la città era in rosa, tocca anche da questo punto di vista", ha aggiunto Tacchini profondamente colpito dalla tragedia di oggi.