Tragedia nel napoletano, bambino di 4 anni annega in piscina

carabinieri

Davvero terribile quanto successo a Varcaturo, località di Pozzuoli, dove un bimbo di 4 anni ha perso la vita annegando nella piscina di casa. In base ad una prima ricostruzione dei fatti sembra che il bambino si sia affacciato dalla finestra della cameretta e dopo aver perso l’equilibrio sarebbe precipitato nella piscina sottostante.

Bimbo annega nella piscina di casa

Una vera è propria tragedia quella che ha avuto luogo questo pomeriggio a Varcaturo, località di Pozzuoli, in provincia di Napoli, dove un bimbo di soli 4 anni è annegato nella piscina privata di casa dei propri genitori. In base ad una prima ricostruzione dei fatti sembra che il piccolo si sia allontanato per pochi attimi dai genitori, per poi sporgersi dalla finestra della sua cameretta. Qui avrebbe perso l’equilibrio per poi precipitare nella piscina sottostante. Trasportato d’urgenza presso l’ospedale La Schiana di Pozzuoli, i medici non hanno potuto purtroppo fare nulla per salvargli la vita. Il piccolo, infatti, era giunto all’ospedale già senza vita e i sanitari hanno potuto solamente constatarne il decesso.

Sul posto dell’incidente sono in seguito giunti i carabinieri della stazione di Varcaturo e i carabinieri della compagnia di Giugliano per ascoltare la testimonianza dei genitori sotto choc. Come disposto dalla procura di Napoli Nord, inoltre, le forze dell’ordine hanno proceduto con il sequestro della salma del bambino per effettuare l’autopsia e anche dell’area esterna della casa. Al momento sembra sia trattato di una tragica fatalità. Gli inquirenti comunque stanno proseguendo con le indagini per accertare le dinamiche dell’accaduto.