Tragedia nel reggiano: morto un 15enne, dopo un giorno dalla morte del nonno

·2 minuto per la lettura
Reggio Emilia, 15enne muore nel sonno, 24 ore dopo la morte del nonno
Reggio Emilia, 15enne muore nel sonno, 24 ore dopo la morte del nonno

Tragedia a Reggio Emilia, dove a La Brugna, una frazione di Casina, si sono spente due vite a distanza di 24 ore. Si tratta di Brenno Lolli, 82 anni e Andrea Tonelli, 15 anni, rispettivamente nonno e nipote. L’intera comunità cittadina è fortemente addolorata per l’accaduto.

Reggio Emilia, morto ragazzo di 15 anni

Andrea Tonelli aveva appena 15 anni e un’intera vita ancora davanti, ma purtroppo è morto nel sonno, a distanza di appena 24 ore dal decesso del suo amato nonno, Brenno Lolli, venuto a mancare a causa di una malattia che lo aveva colpito.

La devastante scoperta della morte del ragazzo è avvenuta nel giorno successivo a quello del funerale del nonno ed è stata rinvenuta dai genitori del giovane. La mattina successiva al funerale del nonno, infatti, Andrea è stato trovato privo di vita nel suo letto. A causare la morte sarebbe stato un malore improvviso, si parla di un arresto cardiaco.

Immediato l’intervento dei soccorritori del 118 in casa del ragazzo, che purtroppo però non hanno potuto far nulla per rianimare il giovane 15enne e ne hanno potuto constatare soltanto il decesso.

Reggio Emilia, morto ragazzo di 15 anni: nessuna patologia pregressa

Secondo il racconto dei familiari di Andrea Tonelli, il ragazzo godeva di ottima salute ed era appassionato di ciclismo e calcio, amava tantissimo il nonno Brenno e gli è sempre stato vicino nel decorso della malattia che lo ha strappato alla vita.

Un ragazzo semplice dunque, con un’intera vita davanti, spezzata da un improvviso malore e dalla morte nel sonno. Secondo quanto riportato dalle fonti locali, non risulta che Andrea soffrisse di qualche patologia pregressa.

Reggio Emilia, morto ragazzo di 15 anni: il dolore della comunità

C’è grandissimo dolore all’interno della comunità cittadina dove si è verificata la morte di Brenno Lolli e del nipote Andrea Tonelli. Il sindaco di Casina, Stefano Costi, si è così espresso in merito alla vicenda:

“La comunità di Casina tutta si stringe attorno ai famigliari del giovane Andrea. Si resta senza parole dinnanzi al mistero della morte, lo smarrimento dei genitori è quello di un intero comune che oggi perde il giovane Andrea con i suoi sogni e progetti. Andrea raggiunge il nonno Brenno Lolli, 82 anni, scomparso solo 24 ore prima. Dolore che si aggiunge al dolore. Giungano le nostre più sentite condoglianze e l’abbraccio di tutta la nostra comunità”.