Tragedia nel senese: Alessandro è stato ritrovato morto vicino alla sua bicicletta

·1 minuto per la lettura
Ambulanza- areuLombardia
Ambulanza- areuLombardia

Alessandro Pasqui, il ciclista trovato morto per strada a Murlo, aveva 58 anni, ed era uscito per il solito giro domenicale con la sua fidata bicicletta da corsa.

Ciclista trovato morto per strada a Murlo: non si è trattato di un incidente

Alessandro era uscito come faceva quasi ogni giorno, con la sua bicicletta da corsa, ma purtroppo questa volta non è più tornato a casa. Alcuni passanti lo hanno ritrovato steso al suolo e hanno contattato subito il 118, ma ormai era troppo tardi. Alessandro si trovava in quel momento sulla provinciale 36 che collega Vescovado con il capoluogo comunale. La polizia giunta sul posto ha immediatamente escluso l’ipotesi di un incidente stradale.

Ciclista trovato morto per strada a Murlo: il malore

L’ipotesi più probabile, ma che ad oggi non è ancora stata confermata dalle autorità, è quella che si sia trattato di un malore fulminante, come quello che aveva stroncato la vita ad un malcapitato ristoratore nel Viterbese, pochi giorni prima. Alessadro probabilmente si è sentito improvvisamente male mentre stava pedalando ed è crollato a terra mentre ancora si trovava sul ciglio della strada. Non è chiaro se quel malore sia stato immediatamente fatale per l’uomo, o se lo sia stata la caduta successiva sull’asfalto.

Ciclista trovato morto per strada a Murlo: la comunità si stringe attorno ai famigliari

Il primo a mostrare vicinanza alla famiglia di Alessandro è stato lo stesso sindaco di Murlo, amico del 58enne, che racconta: “Con Alessandro avevo un rapporto di amicizia personale. Era un uomo stimato da tutti. Mi stringo al grave lutto che ha colpito la sua famiglia. Io perdo un amico e una persona che stimavo.”

La salma rimane per im momento sotto sequestro a disposizione dell’autorità giudiziaria, la data dei funerali è quindi ancora da stabilire.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli