Tragedia Solfatara, Zaia: non lasceremo solo il bimbo superstite

Fdm

Venezia, 13 set. (askanews) - "Oggi tutto il Veneto è con il bambino sopravvissuto e con la comunità di Meolo: non lo lasceremo solo e lo aiuteremo, pur nel vuoto incolmabile che un destino atroce ha creato, a trovare protezione, affetti e opportunità di crescita. Resta il dolore straziante per una tragedia inaudita che ha inghiottito una famiglia e sconvolto un paese". Anche il presidente del Veneto, Luca Zaia, si unisce al lutto di Meolo e del rugby sandonatese per la tragica scomparsa della famiglia Carrer, inghiottita dalla solfatara di Pozzuoli. "Una famiglia normale, unita e laboriosa - ricorda il presidente - che stava vivendo un momento di vacanza spensierata, con la gioia di far scoprire ai propri figli un fenomeno vulcanico misterioso e affascinante, travolta da un destino atroce che ci lascia impietriti". "Il primo pensiero va al fratellino, testimone incolpevole del dramma - conclude il presidente - la Regione gli è accanto con un abbraccio simbolico e troverà il modo per sostenere chi si prenderà cura di lui e lo aiuterà a superare questo dolore immane e ad affrontare la vita".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità