Tragedia in Val di Non: figlio uccide i genitori e si toglie la vita

tragedia val di non

I fatti risalgono alla mattinata di sabato 10 agosto, ma il ritrovamento dei corpi senza vita è avvenuto in serata. La tragedia consumata in Val di Non ha straziato una famiglia: madre e padre sono morti per mano del figlio, che in seguito si è suicidato. Il giovane David, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe sparato ai suoi genitori anziani e poi si sarebbe tolto la vita. I corpi delle vittime sono stati rinvenuti dalla sorella dei genitori di David, ovvero la zia del ragazzo della famiglia Pancheri. Sono in corso gli accertamenti sul caso.

Tragedia in Val di Non

Una tragedia macabra e raccapricciante quella che si è consumata a canonica di Romallo su piazza Agosti (Val di Non): un figlio di 45 anni (circa) ha ucciso brutalmente madre e padre. Poi si è tolto la vita. La villetta della famiglia Pancheri è stata transennata e nelle ultime ore gli inquirenti stanno effettuando i rilievi per accertare le dinamiche del caso. Secondo le prime informazioni, inoltre, il giovane David avrebbe impugnato la pistola per sparare prima a papà Gianpietro di 79 anni e poi a mamma Adriana di 72 anni. Infine, avrebbe deciso di togliersi la vita. A rinvenire i corpi senza vita nella villetta della Val di Non è stata la zia di David: la famiglia è stata stroncata dal dolore.

Le vittime

Papà Giampietro era originario del luogo, la Val di Non, ma si era trasferito nel capoluogo lombardo, a Milano, per motivi di lavoro. Nella città della Madonnina aveva conosciuto la donna che avrebbe poi sposato: Adriana. La coppia aveva avuto un figlio, David appunto, e la famiglia era solita trascorrere parte delle vacanze estive in Trentino. Si trovavano, infatti, in Val di Non quando la tragedia ha rovinato le loro ferie. I carabinieri sono impegnati nelle indagini per ricostruire la dinamica esatta dell’accaduto e cercare i motivi che hanno spinto il 45enne a un tale gesto brutale.