Tragedia a Venezia: omicidio-suicidio in un'abitazione

carabinieri
carabinieri

Ennesimo caso di femminicidio, questa volta avvenuto a Fossalta di Portogruaro (Venezia) nel Veneto orientale. Un uomo avrebbe prima ucciso la moglie sparandole, per poi togliersi la vita. Il tutto è accaduto all’interno dell’abitizione dei coniugi. Entrambi sono stati trovati senza vita in una pozza di sangue. La scoperta è avvenuta il 10 giugno intorno alle 15:30.

Femminicidio a Venezia: le ipotesi degli inquirenti

All’arrivo dei soccorsi e delle forze dell’ordine era già troppo tardi: i presenti non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dei due coniugi. Vista la scena e le dinamiche in cui si sarebbero svolti i fatti, gli inquirenti ipotizzano un episodio di omicido-suicidio. Secondo i primi rilievi riportati da FanPage, pare infatti che il marito abbia ucciso la moglie a colpi di pistola. L’uomo in seguito si sarebbe suicidato con la stessa arma, rivolgendola contro di sé.

Presenti sul posto carabinieri e magistrato

Presenti sul posto i carabinieri di Portogruaro assieme al magistrato di turno della Procura di Pordenone, competente per il territorio. Il presunto omicidio-suicidio è avvenuto presso l’appartamento di una palazzina a Fossalta di Portogruaro, dove i due coniugi vivevano. Al momento non sono state rese note le identità dei due, ma si trattarebbe di un uomo e una donna di mezza età, entrambi conosciuti dai loro compaesani.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli