Tragico incidente stradale a Palermo: decedute due giovani ventenni

·2 minuto per la lettura
Incidente a Palermo, morte due ragazze di 20 anni
Incidente a Palermo, morte due ragazze di 20 anni

Sarebbero ancora tutte da chiarire le dinamiche dell’incidente che nel tardo pomeriggio della giornata del 3 maggio 2021 si è verificato a Palermo e ha condotto alla morte due giovani ragazze di 20 anni.

Incidente a Palermo

Un’auto completamente ribaltata e distrutta sullo spartitraffico, poco più avanti due mezzi altrettando distrutti, un van e uno scooter, questo il tragico scenario dell’incidente che si è verificato nella giornata di lunedì 3 maggio 2021, in una delle strade maggiormente trafficate a Palermo.

Due morti e 15 feriti questo sarebbe il bilancio del tragico incidente stradale avvenuto il 3 maggio 2021, nel sottopasso di Piazzale Einstein, a Palermo. A perdere la vita due giovani ragazze, Chiara Zaimi di 21 anni e Anna Bommarito di 20 anni.

Incidente a Palermo: il racconto dei fatti

Dalle prime ricostruzioni emerge che ad essere coinvolti nell’incidente sono stati tre mezzi: uno scooter Yamaha 400, una Fiat Panda e un van, i quali si sarebbero scontrati durante la percorrenza del sottopassaggio.

Terribile l’impatto dell’incidente, che ha portato la Fiat Panda a ribaltarsi completamente e a finire sullo spartitraffico. A bordo dell’auto si trovavano le due ragazze decedute in seguito all’incidente: la 21enne Chiara Zaimi, che è morta sul colpo dopo l’accaduto e la 20enne Alessia Bommarito, che invece è deceduta nella nottata del 3 maggio dopo essere stata trasportata in condizioni gravissime all’Ospedale Civico di Palermo.

Pare inoltre che nel sedile posteriore dell’autovettura vi fosse anche un terzo passeggero, un ragazzo di 17 anni, che è stato trasportato in “codice rosso” all’Ospedale Villa Sofia.

Pesante anche il bilancio dei feriti coinvolti nell’incidente stradale, sarebbero ben 15 persone, tra loro alcuni sono in condizioni gravi.

Incidente a Palermo: le indagini e il protocollo maxi-emergenza

In seguito all’incidente adesso si cerca di ricostruire la dinamica dello stesso e di chiarire le cause scatenanti. Sul posto sono intervenuti la Polizia, i mezzi dei Vigili del Fuoco e diverse ambulanze.

Nella stessa giornata a Palermo si è verificato lo scoppio di una bombola di gas in un negozio, un fatto che ha causato anche in questo caso un alto numero di feriti e che nella serata del 3 maggio ha reso necessaria l’istituzione di un protocollo maxi-emergenza, per attivare un coordinamento con tutti gli ospedali cittadini.

I tantissimi feriti rimasti coinvolti nei due eventi della giornata hanno paralizzato i pronto soccorso.