Trans uccisa a Porto Rico: aveva usato il bagno delle donne al McDonald’s

trans uccisa porto rico

Tragedia a Porto Rico, dove una trans è stata uccisa a colpi di pistola per aver utilizzato il bagno delle donne in un McDonald’s locale. Da quanto si apprende, infatti, Neulisa Luciano Ruiz avrebbe fatto circolare sul web un video che avrebbe portato gli assassini al tragico gesto. Nelle riprese Neulisa, meglio conosciuta come Alexa, utilizzava la toilette delle signore a Toa Baja. Nonostante la denuncia per il suo gesto, la autorità non avevano trovato alcuna prova e dunque le imputazioni erano cadute.

Trans uccisa a Porto Rico

Denunciata per aver utilizzato il bagno delle donne in un McDonald’s e successivamente aggredita e uccisa barbaramente: l’episodio è accaduto a Porto Rico ai danni di un trans. Da quanto si apprende, una signora aveva denunciato un video che mostrava il trans entrare in una toilette femminile a Toa Baja. la giustificazione era quella di aver “fatto capolino sulle persone”, tanto da richiamare l’intervento delle forze dell’ordine. Le accuse sono però cadute nel momento in cui le indagini non hanno riscontrato prove efficaci sul caso. Dunque, la donna che ha denunciato ha deciso di lasciar perdere nel momento in cui ha scoperto che Alexa era una senza fissa dimora.

Lunedì mattina, infine, la tragica sparatoria nella quale è stata uccisa Alexa: pare che la scena sia stata filmata da un telefonino. Il governatore di Puerto Rico, Wanda Vázquez Garced, ritiene che alla base dell’omicidio vi possano essere sentimenti legati all’odio. Nei filmati caricati sul web, inoltre, si vedono chiaramente due uomini che prendono aggrediscono verbalmente e fisicamente una donna (forse Alexa). “Puoi scommettere che vado a spararle”, dice qualcuno. La polizia sta indagando sul caso per ricostruire la dinamica e ritrovare i responsabili.