Transparency e React lanciano Forum per integrità in Sanità

Cro-Mpd

Roma, 5 apr. (askanews) - "Come ogni 6 aprile celebriamo chi si batte contro la corruzione in sanità, per sottolineare quanto illeciti e sprechi siano deleteri per la salute di tutti noi. Quest'anno come non mai è importante ricordarlo. Per questo, proprio oggi, Transparency International Italia e REACT lanciano il Forum per l'Integrità in Sanità (Health Integrity Forum - HIF), un'iniziativa nata con il patrocinio dell'Associazione Italiana per l'Integrità della Salute, che mira a promuovere e diffondere le buone pratiche di trasparenza, etica ed integrità in tutte le strutture sanitarie pubbliche". E' quanto si legge in una nota che annuncia, in occasione del 6 aprile Giornata Mondiale della Salute, la nuova collaborazione tra i promotori del Forum e le aziende del Sistema Sanitario Nazionale che aderiscono all'iniziativa, "diretta ad aumentare l'efficacia e l'impatto delle strategie anticorruzione; a proporre miglioramenti nelle norme e nelle prassi per rendere il ruolo dei responsabili anticorruzione ancora più efficace; ad aumentare le capacità delle aziende aderenti di conoscere, identificare e mitigare i rischi di corruzione attraverso strumenti innovativi e momenti di formazione di alto livello; e a supportare le aziende aderenti a veicolare i contenuti ed i valori dell'integrità e della trasparenza, internamente ed esternamente, tramite azioni di sensibilizzazione, disseminazione e comunicazione".

"Questa crisi sta mostrando quanto sia importante porre la massima attenzione sul SSN, anche in periodi di 'normalità'- spiega Davide Del Monte, Direttore di Transparency International Italia - .La promozione della massima trasparenza e integrità è utile a far funzionare tutto a dovere, per arrivare preparati a momenti di emergenza come quello che stiamo attraversando. Lavoreremo insieme a ospedali e asl per renderli ancora più efficienti: delle vere e proprie case di vetro per tutti i cittadini". E per Lorenzo Segato, Direttore di REACT, "Indentificare i rischi di corruzione è un'attività chiave per proteggere il SSN dai corruttori. Solo conoscendo bene i potenziali rischi è possibile sviluppare difese adeguate".

"Più trasparenza significa anche maggior consapevolezza del personale sanitario, su quali sono i danni che la corruzione può portare all'immagine e all'efficacia del nostro lavoro", conclude Agnese Morelli, Responsabile Anticorruzione ASL Trento e Presidente AIIS.

Per saperne di più https://www.transparency.it/forum-integrita-sanita/