Trapani: neonato con cranio fracassato, 'ero sola, mia mamma dormiva e papà era fuori casa'

·1 minuto per la lettura
Trapani: neonato con cranio fracassato, 'ero sola, mia mamma dormiva e papà era fuori casa'
Trapani: neonato con cranio fracassato, 'ero sola, mia mamma dormiva e papà era fuori casa'

Palermo, 7 nov. (Adnkronos) – "Ho fatto tutto da sola. Mia mamma dormiva e mio papà è andato ad accompagnare la mia sorellina a scuola. Poi è andato a prendere la collaboratrice domestica". Lo ha raccontato, come apprende l'Adnkronos, la ragazza di 17 anni arrestata per omicidio volontario aggravato con l'accusa di avere ucciso il figlio appena partorito. Interrogata dagli inquirenti nella tarda serata di ieri ha raccontato di avere partorito da sola nella sua camera. E dopo avere strappato il cordone ombelicale ha gettato il piccolo, ancora nella placenta, dalla finestra al quinto piano.

Al vaglio della Procura ordinaria di Trapani c'è la posizione della madre. I magistrati vogliono appurare la veridicità del racconto della ragazza. L'inchiesta sull'omicidio è coordinato dalla pm della Procura dei minori Claudia Caramanna.