Trapani, Nicoletta accoltellata e bruciata dopo le liti in chat

Nicoletta Indelicato accoltellata e bruciata

Nuovi e inquietanti dettagli emergono dalle prime indagini sulla morte di Nicoletta Indelicato, la ragazza di 25 anni scomparsa e poi ritrovata senza vita a Sant’Onofrio, nei pressi di Marsala. Secondo quanto riportato da La Sicilia, una coppia ha confessato l’omicidio e ha fornito ai Carabinieri informazioni utili per il ritrovamento del cadavere, nascosto nelle campagne siciliane, poco lontano dall’ospedale Paolo Borsellino. Carmelo Bonetta, 34 anni, e Margherita Buffa, 29, sono stati arrestati. Sembra che il movente dell’omicidio sia da ricercare nei contrasti tra le due ragazze, che hanno litigato spesso, anche attraverso la chat di Facebook.

Accoltellata e data alle fiamme

Proprio le informazioni raccolte sui social network si sono rivelate fondamentali per risalire all’identità degli assassini. Ulteriori indizi sono stati forniti da un barista, che ha testimoniato di aver viso la 25enne scomparsa in compagnia della coppia. Durante la confessione, Margherita Buffa ha ammesso di aver pianificato il delitto dopo che Nicoletta Indelicato l’aveva aggredita verbalmente in chat. “Mi ha dato della zoccola“, ha spiegato agli investigatori. A quel punto, avrebbe chiesto al fidanzato Carmelo di aiutarla a difendere il suo onore.

Per vendicarsi, l’hanno portata in un campo, dove l’hanno picchiata e accoltellata. Gli inquirenti che hanno visionato il cadavere lo hanno descritto come un corpo martoriato dai calci e dai pugni, prima ancora che dai colpi di arma da taglio. Poi, la coppia ha dato fuoco al corpo aiutandosi con della benzina, si legge su Trapani Sì. Tuttavia, riporta il Corriere della Sera, gli inquirenti non escludono che la ragazza fosse ancora in vita quando è stata data alle fiamme.

Dopo l’arresto, Carmelo Bonetta è stato trasferito alla Casa circondariale di Trapani. Margherita Buffa si trova invece al Pagliarelli di Palermo.

Il ritrovamento del cadavere

Chi è Nicoletta Indelicato

Nicoletta, di origini romene, era stata adottata da Damiano Indelicato e Anna Rita Angileri. Proprio i genitori hanno sporto denuncia per la scomparsa della ragazza. Il Comune di Marsala ha immediatamente diramato la richiesta di aiuto della famiglia, diffondendo sul territorio e in rete le foto della 25enne. Anche Margherita, come lei, è nata in Romania ed è stata adottata da una coppia di Marsala.