Trapani, risultava cieco ma guidava e potava alberi: denunciato

Gca

Roma, 5 giu. (askanews) - Un falso cieco, che da ottobre 2005 aveva percepito dall'Inps una pensione di invalidit per circa 40mila euro stato oggetto oggi di un sequestro preventivo finalizzato alla confisca, emesso dal Tribunale di Marsala. Si tratto di un sessantenne di Campobello di Mazara, nel trapanese. Sulla base di documentazione medica comprovante una cecit parziale con residuo visivo in entrambi gli occhi non superiore a 1/20 con correzione, stava beneficiando della pensione.

Tuttavia, dalle indagini condotte dai Carabinieri emerso come l'uomo, incurante del provvedimento di revoca della patente di guida, emesso dalla competente prefettura nel 1998 (per mancanza dei requisiti fisici previsti), di fatto continuasse a guidare tranquillamente la propria autovettura, rispettando precedenze e segnaletica stradale senza apparente difficolt anche per lunghi itinerari, senza ausilio di occhiali correttivi e/o da vista.

L'uomo stato sorpreso anche mentre effettuava rifornimento presso distributori automatici di carburante, selezionando autonomamente sul display la pompa del carburante da utilizzare e l'importo desiderato e mentre svolgeva occupazioni domestiche come potare un albero.

Le indagini hanno accertato che dal luglio 2016 l'uomo svolgesse di fatto attivit incompatibili con la patologia di cui risulta formalmente affetto e per cui indagato. L'uomo dovr, inoltre, rispondere dell'ipotesi di reato di indebita percezione di erogazioni dello Stato e di truffa aggravata.