Trapianti, da Biotest Italia 100mila euro al CNT a sostegno donazioni

Red
·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 15 apr. (askanews) - La pandemia di Covid-19 ha messo in difficoltà il sistema sanitario nazionale ma anche, e soprattutto, le persone affette da patologie. I soggetti fragili, come le persone trapiantate o in attesa di trapianto, hanno infatti riscontrato diverse problematiche: dal reperire i dispositivi di protezione individuale (DPI) all'impatto sul processo di donazione degli organi, alle criticità dei centri per i follow-up. Istanze segnalate anche dalle associazioni di pazienti in attesa di trapianto e trapiantati di organi, tessuti e cellule in Italia. In aiuto a queste persone è venuta Biotest Italia che ha deciso di donare 100.000 euro da destinare alle attività di sostegno dei pazienti nella fase emergenziale attraverso l'azione del Centro Nazionale Trapianti (CNT), organismo tecnico-scientifico preposto al coordinamento della Rete Nazionale Trapianti con sede presso l'Istituto Superiore di Sanità. Tali attività sono state presentate oggi presso il Castello dei giochi dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù al quale è stato donato da Biotest AG, rappresentata in Italia da Biotest Italia, anche un LegoWall, un pannello realizzato con i famosi mattoncini Lego dall'artista Ale Giorgini e che rappresenta simbolicamente l'importanza del donare organi, tessuti e cellule. Il titolo scelto per l'installazione è "Be a donor. Be a hero".

Una corretta informazione sui temi legati al Covid e al trapianto, ma anche assistenza e sostegno concreto ai pazienti per le loro necessità ordinarie. Sono questi i punti principali delle azioni che il CNT sosterrà grazie alla donazione attraverso la collaborazione delle associazioni territoriali della Rete Nazionale Trapianti, tra le quali AITF (Associazione Italiana Trapiantati di Fegato), ANED (Associazione Nazionale Emodializzati Dialisi e Trapianto), ACTI (Associazione Cardiotrapiantati Italiani) e LIFC (Lega Italiana Fibrosi Cistica). In particolare i progetti riguarderanno l'ascolto e il sostegno psicologico, l'implementazione di sistemi di tele-monitoraggio dei parametri dei pazienti fragili e l'informazione a loro dedicata sulla vaccinazione anti-Covid, anche attraverso il coinvolgimento degli esperti della Rete Nazionale Trapianti. È inoltre intenzione del CNT realizzare un progetto che veda la collaborazione delle associazioni nella distribuzione di dispositivi individuali di sicurezza per i trapiantati e le persone in attesa di trapianto.

"In questo momento, a causa della pandemia, i nostri pazienti sperimentano una fragilità più evidente - ha spiegato il Direttore del CNT, Massimo Cardillo - perché per loro i rischi legati al contagio sono più forti. Le azioni che saremo in grado di realizzare con le associazioni di settore grazie alla donazione di Biotest contribuiranno a rafforzare l'impegno quotidiano di tutta la Rete trapianti nell'assistenza ai bisogni di salute delle persone che sono affidate alle nostre cure".

1.024 tesserine Lego, ognuna composta da 64 mattoncini colorati, formano l'installazione artistica realizzata da Ale Giorgini e donata da Biotest AG, rappresentata in Italia da Biotest Italia, all'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Si tratta di un pannello di 2 metri costituito da immagini, ciascuna delle quali rappresenta un organo o un tessuto o una cellula: precisamente cuore, polmoni, fegato, reni e cellula staminale. All'interno di ogni figura l'artista ha realizzato scene relative alla donazione, mettendole tutte in relazione tra loro attraverso linee sinuose e un messaggio chiaro e delicato: essere donatori significa essere eroi. Be a donor. Be a hero è a tutti gli effetti un'opera che simboleggia semplicità, vitalità e positività.

"La donazione di organi - ha sostenuto la Presidente del Bambino Gesù, Mariella Enoc - è un gesto di grande generosità che offre una possibilità di salute e di vita a malati talvolta privi di speranza. Dare speranza con la scienza medica: questa è la sintesi etica dei trapianti e sarebbe impossibile senza la donazione. L'installazione artistica di Ale Giorgini donata all'ospedale da Biotest ci aiuterà a ricordare ogni giorno questa meravigliosa catena di solidarietà umana".