Trapianti, partnership pubblico-privato banking tessuto adiposo

featured 1615564
featured 1615564

Roma, 31 mag. (askanews) – Dall’Emilia-Romagna una importante partnership pubblico-privato, tra Lipobank e la Banca Regionale della Cute che amplia e

potenzia l’attività clinica e di ricerca. La collaborazione riguarda l’attività di banking di tessuto adiposo autologo e sviluppo di attività di ricerca nel campo della Bioingegneria Tessutale. La partnership si integra nella filiera organizzativa di Ausl Romagna e Centro regionale trapianti, e consente alla

sanità regionale di assicurare un servizio di altissima qualità ai pazienti. Investimento, crescita e sviluppo: sono alla base, come ha dichiarato l’amministratore delegato di Lipobank Sergio Di Fede, dello scenario collaborativo in cui Lipobank e la Banca regionale della cute hanno intrapreso un percorso innovativo nell’ambito della crioconservazione del tessuto adiposo.

Autorizzata dal Centro Regionale Trapianti, la collaborazione prevede l’attivazione presso la Banca della Cute della Regione Emilia Romagna della nuova funzione di banking del tessuto adiposo autologo che viene lavorato, convalidato e stoccato per fine trapiantologico presso la Banca avvalendosi di una tecnologia di crioconservazione e scongelamento del tessuto adiposo brevettata da LIPOBANK secondo i più alti standard di sicurezza e sterilità certificati da Organismi Notificati di Importanza internazionale (TUV).

Lipobank si impegna a fornire alla Banca della Cute la propria metodica brevettata oltre alla strumentazione tecnica necessaria, da allocare all’interno dei locali della Banca per l’attività di banking (predisposizione delle aliquote, congelamento e scongelamento, consulenza nei controlli di sicurezza, vitalità e

sterilità dei campioni raccolti) oltre che all’affiancamento di personale tecnico – scientifico e logistico-amministrativo come supporto operativo al personale di Ausl Romagna.

La Banca della Cute provvede alla convalida del tessuto adiposo con finalità di bancaggio dello stesso per l’autotrapianto sul paziente candidato ad interventi rigenerativi in diversi ambiti specialistici, realizzando tutte le attività connesse,

conseguenti e strumentali: dagli esami di laboratorio necessari al fine di controlli di vitalità e sterilità, al congelamento, stoccaggio e, a richiesta, di scongelamento dei campioni di tessuto adiposo da utilizzarsi solo al fine di trapianto autologo, per i pazienti che ne facciano richiesta a Lipobank.

L’accordo prevede inoltre lo sviluppo di metodiche ed attività di ricerca sinergiche con la Banca sul tessuto tessuto adiposo autologo e il settore della bioingegneria delle cellule e dei tessuti.

Azienda europea con sede a Milano, Lipobankè una startup innovativa che opera in via prevalente nella ricerca e nello sviluppo di nuove metodologie di crioconservazione ed ha nel settore del tessuto adiposo esclusiva attività documentata, quale fornitrice, in esclusiva, a livello internazionale, della

innovativa metodica brevettata di crioconservazione e scongelamento del tessuto adiposo. La collaborazione con la Banca della Cute vuole essere un esempio di collaborazione pubblico/privato con la finalità di mettere in campo sinergie che permettano anche una maggiore disponibilità di risorse per

promuovere lo sviluppo di progetti di ricerca gettando le basi per la possibile creazione di un network con le altre Banche dei tessuti del territorio nazionale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli