Trasferito il gregge di Agitu, l'imprenditrice assassinata. Polemiche in Trentino

Silvia Renda
·Collaboratrice Social News
·2 minuto per la lettura
agitu (Photo: ansa)
agitu (Photo: ansa)

Il gregge di Agitu Ideo Gudeta è stato trasferito dalla stalla di maso Filzerhof, in val dei Mocheni dove si stava prendendo cura di loro la 20enne Beatrice del Zott. Gli animali sono stati destinati ad alcuni allevatori sparsi per la provincia,resisi disponibili ad accoglierli. Una scelta che ha suscitato polemiche, poiché in molti si sono chiesti se questo implicherà la fine definitiva del progetto della pastora e imprenditrice etiope assassinata e cosa ne sarà degli oltre 100mila euro raccolti tramite una campagna di crowdfunding ancora in corso.

Agitu, uccisa da un suo collaboratore, reo confesso, lo scorso 29 dicembre, aveva fondato l’azienda biologica La Capra Felice, che promuoveva un modello di business sostenibile, per vivere in armonia con la natura e recuperare dall’estinzione la bellissima capra che vive nella Valle. Il suo gregge, inizialmente composto da 15 animali, conta oggi più di 180 capre di razza pezzata mòchena e camosciata delle Alpi. La notizia del trasferimento del gregge era stata data sui social dalla pastora Beatrice Zott, incaricata temporaneamente di occuparsene, cogliendo di sorpresa anche l’associazione Amici dell’Etiopia, che si è occupata della raccolta fondi.

“Le capre di Aghi sono state portate via” ha scritto Beatrice su Facebook, “Numerosi allevatori hanno preso gli animali in affidamento. Ci si affeziona in così poco tempo. È stato triste vederle su un camion e vederle separare. Auguro agli animali il meglio, ai capretti la giusta e curata attenzione, auguro che trovino qualcuno che si affezioni che provi entusiasmo quando le vede con la pancia tonda, sazie!. Mi è stato chiesto di accudire gli animali fin quando non si sarebbe presa una decisione. Ed infine mi hanno chiesto di prenderle in affidamento, ma non posso permettermelo, a mie spese non avrei potuto. Spero di rivederle sulle montagne e sui pascoli del...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.