Trasporti, sindacati: incontro urgente su licenziamenti Fedex-Tnt

Glv

Roma, 10 mag. (askanews) - Convocare un incontro urgente con i sindacati, Fedex e Tnt per "salvaguardare l'occupazione e scongiurare i licenziamenti previsti". È la richiesta avanzata al ministero dello sviluppo economico da Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti, secondo cui "la società Fedex express Italy e Tnt Global express Italy hanno in corso un progetto di integrazione aziendale che, a seguito dell'acquisizione nel maggio del 2016 di Tnt da parte del gruppo Fedex, prevede il licenziamento collettivo di 315 lavoratori in Fedex e 46 in Tnt, oltre al trasferimento di 23 dipendenti Fedex e 92 dipendenti di Tnt che, a causa delle distanze delle sedi attuali, sfoceranno in ulteriori licenziati".

"Nel respingere tale piano - scrivono i sindacati - non possiamo condividere un progetto di ridimensionamento e terziarizzazione di attività, in primo luogo perchè i bilanci aziendali sono ampiamente positivi e anche per la dichiarata volontà di crescita di imprese multinazionali che non si concilia affatto con il mantenimento dei livelli occupazionali nel nostro Paese". Inoltre "i segnali positivi di crescita economica dei settori dove operano le aziende, e più in generale dell'e-commerce, non possono tradursi negativamente per i lavoratori".