Trattativa Stato-mafia, Berlusconi si avvale di non rispondere

Xpa

Palermo, 11 nov. (askanews) - L'ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi si è avvalso della facoltà di non rispondere nel processo d'appello per la trattativa Stato-mafia, in corso a Palermo, che vede coinvolto l'ex senatore di Forza Italia Marcello Dell'Utri. I legali dell'ex Cavaliere hanno chiesto che Berlusconi non fosse inquadrato da telecamere e fotografi in aula.

Non si è trattata però di una mossa a sorpresa, quella dell'ex premier. Al punto che a inizio udienza l'avvocato di Dell'Utri, Francesco Centonze, ha chiesto alla Corte di acquisire una precedente dichiarazione di Berlusconi rilasciata durante una conferenza stampa il 20 aprile 2018, dopo la condanna di primo grado, a 12 anni, di Dell'Utri.