Tremenda vendetta di un60enne di Washington che scova un 19enne e lo ammazza a coltellate

·1 minuto per la lettura
John Eisemann con la figlia
John Eisemann con la figlia

Arriva dagli Usa la storia agghiacciante del padre che rintraccia ed uccide il fidanzato della figlia: secondo le informazioni raccolte dall’uomo il giovane l’aveva venduta ai trafficanti di sesso. Raccontano i media degli Stati Uniti che Il 60enne John Eisenman ha accoltellato a morte il 19enne Aaron Sorenson e lo ha infilato nel bagagliaio di un’auto.

“L’ha venduta ai trafficanti di Seattle”: padre uccide il fidanzato della figlia

L’autore della vendetta, residente nella contea di Spokane, nello stato di Washington, è stato arrestato dalla polizia ed accusato di omicidio di primo grado. Pare che Eisemann avesse scoperto chi fosse il responsabile della scomparsa di sua figlia, venduta ad una organizzazione di trafficanti di sesso di Seattle.

La vendetta e la furia cieca del padre che scova ed uccide il fidanzato della figlia

A quel punto l’uomo ha pianificato la sua vendetta: dopo aver raccolto informazioni nell’ottobre del 2020, ha raggiunto il giovane e lo ha ucciso colpendolo alla testa con un blocco di cemento e pugnalandolo più volte. Il cadavere in decomposizione di Sorenson era stato trovato a metà ottobre scorso nel bagagliaio di una Honda Accord verde.

Uccide il fidanzato della figlia e lo chiude nel bagagliaio di un’auto: arrestato il padre-vendicatore

I successivi riscontri hanno permesso di individuare in quei resti il 19enne che all’epoca Eisemann aveva indicato come responsabile della sparizione di sua figlia. L’indagato potrà uscire in attesa del processo solo dietro pagamento di una cauzione altissima: un milione di dollari.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli