Terrore a Macau: la F3 della Floersch è un proiettile oltre le barriere, 5 feriti

Roberto Chinchero

L’incidente avvenuto nel corso del quarto giro del Gran Premio di Macao di Formula 3 ha causato almeno cinque feriti tra piloti, personale di servizio e i fotografi presenti all’esterno della curva Lisboa. Dopo la bandiera verde che ha ridato il via alla corsa (la safety car aveva congelato la gara al nel corso del primo giro) nel lungo rettilineo che porta alla Lisboa secondo alcuni piloti che viaggiavano nelle posizioni centrali del gruppo era ancora esposta una bandiera gialla.

Sembrerebbe che qualche conduttore avrebbe prontamente alzato il piede dall’acceleratore, mentre altri che viaggiavano in fondo al gruppo avrebbero visto in ritardo la segnalazione per cui ci sarebbe stato un intruppamento pericoloso delle macchine.

Sophia Flörsch è la pilotessa tedesca coinvolta nel terribile crash di Macao Motorsport.com

Sophia Flörsch è la pilotessa tedesca coinvolta nel terribile crash di Macao

Photo by: FIA F3 / Suer

La monoposto di Sophia Florsch ha urtato una monoposto in piena velocità e senza controllo è finita sul lato destro della pista, scivolando verso la curva Lisboa. La monoposto poi è decollata a tutta velocità sul cordolo interno e, dopo aver urtato la macchina di Tsuboi è decollata ad un’altezza di oltre cinque metri finendo il suo volo contro la struttura che accoglie fotografi e cameraman, dopo aver divelto le reti di protezione con il retrotreno della monoposto.

La monoposto della Florsch, dopo l'impatto contro la torretta dei fotografi si è schiantata al suolo: la ragazza pare che sia stata salvata dalla robustezza del roll bar.

Stando alle ultime informazioni i cinque feriti, la Florsch e Tsuboi, come i due commissari e il fotografo sarebbero stati trasferiti in ospedale che erano coscienti, ma due feriti verserebbero in grave condizioni.

ドライバは多分大丈夫 pic.twitter.com/gPXY6Ip8uu

— サイカ (@saika159) 18 novembre 2018