Il prefetto: "Prematuro associare incidente a manutenzione"

webinfo@adnkronos.com

Dall'inviata Antonietta Ferrante "Lavori sulla linea questa notte? Sono questioni che vanno valutate attentamente. La manutenzione sulle linee ferroviarie viene fatta costantemente, associare la manutenzione all'evento tragico di questa mattina mi sembra assolutamente prematuro, saranno valutate tutte le questioni". Così il prefetto di Lodi Marcello Cardona interviene sul luogo dell’incidente ferroviario in cui hanno perso la vita due persone. 

Quanto a eventuali segnali di anomalia dal treno, "non risulta nulla, né nessuno di noi in questo momento può raccordare notizie - spiega il prefetto - Sarà un lavoro certosino che è già in atto da questa mattina come riferito al ministro è chiaramente piano piano bisognerà valutare la dinamica".  

"Non sono questioni che si dipanano dopo dieci minuti, è un incidente gravissimo che ha avuto un tragico epilogo con la morte dei due macchinisti", ha sottolineato Cardona. "Sono deceduti due macchinisti e abbiamo circa 25 feriti negli ospedali di Lodi e Casalpusterlengo, in codice giallo e verde. In tutto sul treno viaggiavano 28 passeggeri, nella prima vettura c'era un passeggero, nella seconda due passeggeri, nella terza una, un dato numerico che ha condizionato positivamente la tragedia dell'incidente. C'è il magistrato sul posto, sono arrivati i vigili del fuoco e i carabinieri sul posto, sono stati posti in sicurezza tutti i passeggeri, c'è personale della Polfer e della polizia di Lodi, la protezione civile. Mi risulta che la procura abbia già individuato due tecnici che dovranno compiere il sopralluogo per chiarire le dinamiche del gravissimo incidente". 

"I soccorsi -ha sottolineato- sono arrivati nei tempi giusti tenendo conto che siamo in aperta campagna. I vigili del fuoco hanno fatto un lavoro straordinario".