Trenord, Fontana incontra sindacati: piano concreto entro l'anno

Mon

Milano, 20 lug. (askanews) - Il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana ha incontrato i sindacati per illustrare il piano per rilanciare Trenord e ha illustrato i tempi per gestire il passaggio: prima tappa entro il 30 luglio la sottoscrizine di un accordo quadro per definire le fasi del percorso.

Il primo passaggio previsto entro il 30 di luglio, quando verrà sottoscritto un Accordo quadro per definire dettagliatamente le fasi del percorso che attiverà 3 gruppi di lavoro: il primo dovrà definire il perimetro delle attività delle due società; il secondo affronterà il percorso di natura giuridica; il terzo detterà le condizioni dei futuri contratti di servizio.

Secondo step del programma è il cambio immediato di governance di Trenord con decadenza di tutti i Patti parasociali e quindi con autonomia da parte del nuovo A.D. per costruire un nuovo management. Seguono il cambio dell'assetto della proprietà Trenord, totalmente controllata da FNM e l'avvio della trattativa sindacale. Dopo come quinta fase ci sarà la sessione parziale dell'attuale Contratto di Servizio a Trenitalia, previa definizione del perimetro di attività. Seguirà l'immediata preinformativa all'Unione europea per l'affidamento diretto ai soggetti con Contratti di Servizio della durata di anni 10 + 5. Passo finale sarà l'elaborazione dei nuovi Contratti di Servizio.

"La divisione con Trenitalia - ha aggiunto Fontana - dovrà portare ad una sana concorrenza virtuosa e attirerà nuovi investimenti, per avere sia linee più efficienti che treni moderni, dal momento che Regione Lombardia detterà anche i parametri per l'età idonea della flotta". "Il nuovo sistema delle reti - ha concluso Fontana - dovrà favorire la specializzazione e l'efficienza della singola impresa ferroviaria. Guardiamo al modello parigino della Rete Espressa Regionale e l'auspicio è di concretizzare l'operazione entro la fine dell'anno".