Trenta trasloca, lasciato appartamento di Stato

webinfo@adnkronos.com

L'ex ministra della Difesa Elisabetta Trenta ha lasciato l'appartamento, messo a disposizione dall'Esercito, a pochi passi dalla centrale San Giovanni a Roma. A riportare la notizia il quotidiano 'La Verità' spiegando che ieri mattina è avvenuto il trasloco dalla casa, per la quale l'ex ministra pentastellata era finita nei mesi scorsi al centro di polemiche.  

"Nell'ultimo annuncio social, che risale al 5 gennaio, giorno in cui 'La Verità' dedicava l'apertura del giornale al mancato trasloco, il ministro aveva fatto sapere che avrebbe lasciato l'appartamento che le era stato assegnato il 9 ma, forse per non trovarsi cronisti tra i piedi, ha deciso di anticipare al 7", sottolinea il quotidiano.  

Riguardo ai ritardi nei tempi del trasferimento, il maggiore Claudio Passarelli, marito della Trenta, ha affermato ai cronisti, riporta 'La Verità', che "c'è stato un problema con la ditta adesso però è tutto risolto". Ma, prosegue il quotidiano, dalla stessa ditta di traslochi si precisa che "siamo arrivati lì oggi perché ci è stato detto di arrivare lì oggi" e "non ci sono stati ritardi". La coppia ha lasciato l'alloggio di servizio per fare ritorno nell'appartamento di proprietà al Prenestino.