Trentino, esplode ordigno bellico: feriti due spagnoli -2-

Red/Cro/Bla

Roma, 26 ago. (askanews) - Da una prima ricostruzione, i due ragazzi spagnoli, 21 anni, avrebbero trovato la munizione all'ingresso di una cavità nella parte alta del ghiacciaio, nelle vicinanze della cabinovia Presena verso il passo del Lago Scuro. Dopo l'esplosione, alcuni testimoni che si trovavano nei pressi del luogo dell'incidente hanno dato l'allarme al Numero Unico per le Emergenze 112. 

Il coordinatore dell'Area operativa Trentino occidentale del Soccorso Alpino ha chiesto l'intervento dell'elicottero che ha trasportato in quota il Tecnico di Elisoccorso e l'equipe medica con una prima rotazione e, in seguito, altri operatori del Soccorso Alpino delle Stazioni di Vermiglio e Pejo a supporto delle operazioni di recupero. I due ragazzi sono stati quindi raggiunti e dopo le prime cure mediche, sono stati imbarellati e trasportati a spalla con la barella portantina fino all'impianto di risalita poiché il meteo avverso non consentiva all'elicottero di portarsi in quota. Una volta a valle sono stati consegnati all'ambulanza che li ha portati fino a passo Tonale e da qui, con l'elicottero, all'ospedale Santa Chiara di Trento. 

Intervenuti anche i carabinieri che hanno delimitato la zona e fatto i rilievi del caso.