Pregiati formaggi all'asta: 'Così aiutiamo l'economia locale'

webinfo@adnkronos.com

Ci sarà il battitore con martelletto, ci saranno le immancabili palette e un agguerrito pubblico di appassionati e di ristoratori di alto livello. All'asta, 20 forme di pregiato formaggio, tra i 5 e i 10 chili di peso, tutte prodotte interamente nelle malghe trentine e con latte vaccino di altissima qualità. Appuntamento il 2 settembre a Castel Caldes, maniero duecentesco recentemente restaurato che domina l'antico paese omonimo, in Val di Sole. 

Ma l'asta dei formaggi di malga non è solo un appuntamento per palati gourmet. Nel corso degli anni (quella di quest'anno sarà la 5a edizione) si è affermata come un'ottima vetrina delle eccellenze trentine. “L'iniziativa – spiega Luciano Rizzi, presidente azienda per il Turismo della Val di Sole – è stata concepita per dare il giusto valore ai prodotti dell'agricoltura montana e al lavoro di tenaci contadini che portano avanti tradizioni secolari. In questo modo si riescono a evitare dinamiche al ribasso, contribuendo a sostenere l'economia territoriale”.  

L'anno scorso, le forme di formaggio andate all'asta sono ste acquistate da un minimo di 190 euro a un massimo di 360 per un semigrasso a latte crudo semicotto Vezzena di 8,98 kg, del 2016, prodotto dalla malga Basson di Sotto, a 1432 metri di altezza nel comune di Levico. 

Dietro questi prodotti, si nasconde una figura cruciale: quella dell’affinatore, capace di portare il prodotto, dopo la fase di produzione, a una qualità superiore e ad un gusto esclusivo attraverso la maturazione. Un’autentica arte che richiede una profonda conoscenza del formaggio, dei suoi sapori peculiari, delle sue caratteristiche organolettiche, dei suoi comportamenti nelle diverse condizioni di temperatura e di umidità.  

Il livello dei prodotti che andranno all'asta è confermato anche dalla presenza, fra il pubblico, di chef stellati che puntano ad aggiudicarsi materie prime di alta qualità da usare per i propri piatti. Nelle edizioni passate, all'evento hanno preso parte Massimo Bottura, Alfio Ghezzi, Antonia Klugmann e Philippe Leveille. Quest'anno, saranno presenti Ernst Knam (campione italiano di pasticceria 2009 e celebre volto dei cooking show televisivi) e Isabella Potì, pasticcera e chef del ristorante Bros' di Lecce, vincitrice del The Best Chef Awards e inserita dalla rivista Forbes tra i 30 giovani personaggi da tenere d’occhio. 

L'asta dei formaggi di malga è uno degli appuntamenti inseriti nell'edizione 2019 del Cheese FestiVal di Sole (31 agosto- 22 settembre) che si aprirà a Malé con "Non solo Casolet", dedicato al formaggio presidio slow food, riscoperto dopo un periodo di oblio e divenuto simbolo del riscatto di un movimento di produttori.  

Il fine settimana successivo, il 7 e 8 settembre, a Fucine di Ossana sarà la volta della Fera dei Sèt, fiera organizzata dall'Unione Allevatori Val Di Sole dedicata al bestiame migliore (mucche, conigli e galline) attraverso il mercato tradizionale nelle vie del paese, le degustazioni e i laboratori culinari. 

Dal 13 al 15 settembre, in Val di Pejo si svolgerà poi la Festa dell'Agricoltura. Una manifestazione in cui tutto il mondo rurale è coinvolto, presentando al pubblico le proprie attività: la tosatura delle pecore, la mungitura delle capre e la festa per il rientro del bestiame dai pascoli. Momento imperdibile, la Desmalgada di domenica 15: le mucche dalle malghe in quota torneranno in paese, “agghindate” con campanacci e fiori, accompagnate dalla banda e dai costumi tradizionali. 

Il 21 e 22 settembre, infine, in Val di Rabbi, si terrà Latte in Festa: due giorni interamente dedicati al latte e ai suoi derivati, con degustazioni, show cooking, eventi, spettacoli, laboratori per bambini e famiglie.