In Trentino, perde la vita un pilota di parapendio durante un volo

Col Rodella muore pilota
Col Rodella muore pilota

Nel corso del primo pomeriggio di oggi, 13 settembre, un pilota di parapendio residente in Germania è morto durante un volo sul Col Rodella, nel Trentino. Un gruppo di persone che si trovavano sul posto, hanno subito allertato i soccorsi. L’uomo, dopo la caduta, era incosciente e in arresto cardiaco.

Precipita parapendio sul Col Rodella, muore il pilota: il fatto

I presenti sul luogo dell’incidente, non appena si sono rivolti tempestivamente ai soccorsi, hanno prestato le manovre di rianimazione cardiopolmonare al pilota. Si sono serviti del dispositivo per la defibrillazione che era installato presso il punto in cui giunge la funivia Col Rodella, a circa 2380 metri di quota.

Il personale medico, arrivato sul posto segnalalato con l’elicottero, ha proseguito le manovre di rianimazione necessarie sul corpo esanime della vittima, senza successo. Constatato il decesso, è stata autorizzata la rimozione della salma e l’elitrasporto a Canazei. Il riferimento è stata la stazione locale dei Vigili del Fuoco.

Tre incidenti complessivi registrati nella giornata di oggi

La tragedia che si è spesa oggi, sul Col Rodella, non è un caso isolato. Si tratta, infatti, del terzo incidente in una giornata. Questa mattina, verso le 10.50, un pilota francese ha allertato il Numero Unico per le Emergenze 112 dopo aver assistito alla caduta di una vela – non controllata – a 2200 metri di quota. 

Il paziente, raggiunto dall’elisoccorso, è stato messo in condizioni stabili e portato all’ospedale di Cavalese per presunti politraumi.

Poi, intorno alle 16.45, un altro pilota precipitato veniva segnalato. Si trovava nella zona del decollo nord, precisamente nell’area fra i paravalanghe posti ad almeno 2300 metri di quota. A causa del fatto che tutti e due i mezzi di elisoccorso si trovassero impegnati in altri interventi, è sopraggiunto un elicottero di Aiut Alpin Dolomites per l’incidente descritto.