Trentino: progetto a sostegno prodotti locali e prevenzione virus

Cro/Ska

Roma, 15 giu. (askanews) - Consorzio Sait e Famiglie Cooperative lanciano un'operazione di valorizzazione dei prodotti trentini ed insieme di sostegno alla prevenzione del Covid-19 in stretta collaborazione con la Provincia autonoma di Trento. Per centinaia di prodotti locali acquistati, si legge in una nota della provincia autonoma, Sait devolverà il 10% del ricavato a misure di prevenzione e diagnosi Covid-19 a favore della popolazione (tamponi, esami sierologici, opere di igienizzazione).

Oggi in Provincia si è tenuta la presentazione con il presidente della Provincia Maurizio Fugatti, il vicepresidente Mario Tonina e il presidente di Sait, Roberto Simoni.

"Questo progetto coniuga la difesa e la prevenzione dal Covid con la promozione dei prodotti locali trentini - è stato il commento del presidente Fugatti che ha ringraziato gli organizzatori per questa bella iniziativa - ed è una ulteriore dimostrazione della grande capacità di fare sistema che il Trentino ha sempre dimostrato".

Soddisfazione è stata poi espressa dal vicepresidente e assessore alla cooperazione, Mario Tonina, che ha ricordato l'impegno dei colleghi Failoni e Zanotelli su questo stesso tema: "L'iniziativa è lodevole e sono sicuro che darà il via a una gara di solidarietà per acquistare trentino, per far conoscere le produzioni locali e garantire attenzione per il futuro. L'emergenza ci ha insegnato alcune cose: questa iniziativa coniuga appunto la valorizzazione dei prodotti trentini con una forte azione di prevenzione".

"Una donazione stimata in 500 mila euro - spiega il presidente di Sait Simoni - per contribuire a ricostruire, insieme, un Trentino sicuro e accogliente".