Trento, muore durante gioco erotico via Skype

webinfo@adnkronos.com

Un giovane di 30 anni è stato trovato senza vita, lo scorso sabato, dalla polizia, all'interno della sua abitazione a Trento. Secondo quanto si apprende, il ragazzo sarebbe morto per asfissia in seguito a un gioco erotico finito in tragedia. A dare l'allarme è stato un 65enne bolognese, che si è rivolto ai carabinieri del capoluogo felsineo, raccontando di avere il timore che al suo compagno, conosciuto su internet e con cui stava facendo un gioco erotico via Skype, fosse accaduto qualcosa di male, poiché non riusciva più a contattarlo dalla sera prima. 

A quel punto sono partite le indagini: i militari bolognesi hanno individuato il domicilio del 30enne e hanno allertato i carabinieri di Trento che, per competenza, hanno chiamato la polizia. Il corpo del giovane è stato trovato senza vita, al collo la cintura usata per il gioco erotico. In base all'analisi delle chat tra i due uomini e dei riscontri investigativi si escluderebbero responsabilità penali per il 65enne.