Treu: "Nel Paese scienza poco considerata, da Pnrr occasione storica"

(Adnkronos) - “Nel nostro Paese, purtroppo, da tanto tempo c’è un’insufficiente considerazione della scienza. Dalle recenti audizioni al Cnel di Invalsi e Indire è emerso che in Italia c’è uno scarso sviluppo delle materie Stem, non solo per le donne, come sentiamo denunciare spesso, ma anche per gli uomini. Questo fenomeno aumenta il gap di competenze, specialmente tecniche e scientifiche, necessarie per la transizione digitale e indebolisce tutta l’economia. Il dialogo politica-scienza è fondamentale e lo sarà sempre di più. Un esempio virtuoso è stato rappresentato dal grande risultato della ricerca scientifica sui vaccini, che è stato ripreso dalle autorità europee per combattere il Covid. Il nostro Pnrr, che destina risorse a sostegno della scienza della tecnologia e ai percorsi formativi, rappresenta anche in questo un’occasione storica per l’Italia”.

Lo ha sottolineato il presidente Cnel, Tiziano Treu, aprendo i lavori del convegno “Per una politica in grado di mettere in pratica le proprie visioni, il valore di una scienza amica”, svoltosi oggi a Roma nella sala del Parlamentino del Cnel.