Tribunale Siena assolve Berlusconi in processo "Ruby Ter"

·1 minuto per la lettura
L'ex premier Silvio Berlusconi a Milano

SIENA (Reuters) - Il Tribunale di Siena ha assolto perché il fatto non sussiste Silvio Berlusconi in uno degli stralci del cosiddetto processo Ruby Ter per la presunta corruzione di testimoni nel processo Ruby in cui l'ex premier è stato prosciolto definitivamente dalla Cassazione.

I giudici hanno anche assolto Danilo Mariani, il pianista accusato di aver ricevuto denaro da Berlusconi per la sua testimonianza. Nel maggio scorso, nell'ambito di questo processo, Mariani è stato condannato per falsa testimonianza a due anni di reclusione con pena sospesa.

Oltre a quello di Siena, sono in corso altri due processi, quello principale a Milano e un secondo a Roma, tutti con al centro la presunta corruzione di testimoni nei processi sui rapporti dell'ex premier con la giovane marocchina Karima el Mahroug, detta Ruby, e sul reclutamento delle ragazze per le feste nella villa di Arcore.

Come detto, in questo processo Berlusconi è stato assolto in via definitiva. La ragione per tre diversi processi sullo stesso tema sta nella competenza territoriale sui luoghi in cui sono materialmente avvenuti i presunti pagamenti.

Tutti e tre questi processi sono stati sospesi più volte nel corso dell'ultimo anno, a causa delle condizioni di salute dell'ex premier, che è entrato e uscito diverse volte dall'ospedale da quando nel settembre 2020 ha contratto il Covid.

(Emilio Parodi, in Redazione Gianluca Semeraro, Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli