Triennale, sabato 18 gennaio la Deep Scrolling Experience

Lme

Milano, 10 gen. (askanews) - Si terrà Sabato 18 gennaio in Triennale a Milano la Deep Scrolling Experience, una giornata dedicata al fenomeno della dipendenza tecnologica, dalle ore 11.30 alle ore 22.00 a ingresso libero.

Deep Scrolling Experience è un progetto multidisciplinare di Federico Clapis che mette in dialogo arte e scienza, realizzato in collaborazione con l'Istituto di Psicosomatica di Milano e l'Associazione Dipendenze Tecnologiche. Attraverso talk con filosofi e personalità scientifiche, lezioni di yoga e aree dedicate all'assistenza psicologica per famiglie e ragazzi, la giornata analizza il crescente fenomeno della dipendenza da social network. Al mattino, l'evento inizia con tre sessioni di yoga sperimentale che aiutano a riscoprire il proprio corpo, per recuperare il senso della materialità in un mondo sempre più immateriale come quello del web. Nel pomeriggio sono previsti dei talk tenuti da alcuni tra i maggiori esperti di dipendenze tecnologiche e filosofi: Riccardo Marco Scognamiglio, Giuseppe Lavenia, Simone Matteo Russo, moderati da Andrea Zoccarato e Alessia Leoni, e Maura Gancitano e Andrea Colamenici di Tlon. Nell'arco dell'intera giornata resteranno a disposizione dei visitatori tre aree Help in cui famiglie e ragazzi possono ricevere assistenza psicologica sul tema della dipendenza da social network.

Saranno inoltre presentate per la prima volta al pubblico alcune installazioni immersive di Clapis: una lucida e talvolta feroce rappresentazione del rapporto tra uomo e tecnologia. Federico Clapis sta portando avanti una ricerca artistica e sociale che è sintetizzata con l'hashtag #deepscrolling con l'obiettivo di migliorare il nostro stile di vita digitale, rendendo il tempo passato sui social network un'occasione terapeutica. #deepscrolling invita a seguire profili che divulgano contenuti artistici e culturali, così da contrastare la pressione e la frustrazione generate dalla visione quotidiana di rappresentazioni poco realistiche della realtà, spesso promosse dal web.