Trieste, cadavere di un uomo trovato in un sacco

Trieste, cadavere di un uomo in un sacco di nylon

Il corpo di Libero Foti, un uomo di 75 anni, è stato trovato nella tarda serata di sabato 2 novembre in un condominio di via del Veltro, nel rione di San Giacomo, a Trieste. Secondo quanto si è appreso, il corpo è stato rinvenuto sul balcone di un appartamento al terzo piano, e, come riporta il quotidiano Il Piccolo, era chiuso in un sacco nero di nylon e avrebbe avuto la gola tagliata.

LEGGI ANCHE: Torino, resta impigliata al cancello di casa: muore a 18 anni

Sul posto sono intervenuti polizia e vigili del fuoco, oltre alla Scientifica e al pubblico ministero. I vigili del fuoco hanno utilizzato un'autoscala per raggiungere l'appartamento ed entrarvi. La via è rimasta infatti chiusa per alcune ore in nottata per consentire le operazioni. Le indagini sono condotte dalla polizia, coordinate dal pubblico ministero Federico Frezza.

Secondo quanto riporta l’Ansa, la morte dell’anziano risalirebbe a molti giorni fa. Il corpo di Libero Foti, era già in stato di decomposizione e gli stessi vicini non avevano sue notizie da molti giorni, forse tre settimane.

Dall'esterno sono visibili inconfondibili quanto macabre strisce di sangue, gocciolato perfino lungo il davanzale dell'edificio nel corso dei giorni. Foti viveva da solo nel suo appartamento dopo che, di recente, la sua compagna, una cittadina ucraina, sarebbe andata via.

GUARDA ANCHE - Trovata morta la popstar sudcoreana Sulli