A Trieste il Nobel Giorgio Parisi racconta progressi della scienza

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 21 ott. (askanews) - "La scienza è antichissima. I primi scienziati sono stati quelli che hanno scoperto il fuoco o addomesticato gli animali. Col passare dei secoli e dei millenni, la scienza ha assunto un significato del tutto nuovo. Oggi pertanto è qualcosa di molto differente da ciò che fu all'inizio. In questo seminario parlerò di come si è evoluta la scienza, qual è il suo significato ora e quali sono i doveri degli scienziati".

È con queste parole che Giorgio Parisi, Nobel per la fisica 2021, introduce "The value of science" (Il valore della scienza), il seminario organizzato nell'ambito del ciclo di colloquia targati ICTP-Centro Internazionale di Fisica Teorica "Abdus Salam" e SISSA-Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste. Si tratta del primo intervento pubblico del professor Parisi dall'annuncio del premio da parte dell'Accademia reale svedese delle scienze lo scorso 5 ottobre. L'appuntamento - trasmesso in streaming sul canale YouTube dell'ICTP - avrà luogo il 22 ottobre nell'aula magna della SISSA a Trieste, a partire dalle 11.00 e si svolgerà in lingua inglese.

In questa speciale occasione, - spiegano SISSA e ICTP in una nota - Giorgio Parisi racconterà il progresso della scienza dalle sue origini, i principi e i valori che la guidano e il suo ruolo nella contemporaneità, portando la sua prospettiva unica di ricercatore e intellettuale capace di muoversi in campi del sapere molto diversi.

Già presidente dell'Accademia dei Lincei e membro della National Academy of Sciences americana, le sue ricerche scientifiche hanno riguardato principalmente la fisica statistica, la fisica matematica e la fisica della materia condensata. I suoi studi hanno però una rilevanza che travalica questi confini per spingersi in altri ambiti della conoscenza, dall'antropologia alle scienze cognitive, dalla finanza alle scienze sociali.

Parisi sarà anche ospite dell'ICTP nel pomeriggio di venerdì 22 ottobre, a partire dalle 14.00, in occasione delle celebrazioni della Medaglia Dirac 2020, uno dei premi più prestigiosi nella fisica teorica. L'edizione 2020 ha premiato André Neveu dell'Università di Montpellier, Pierre Ramond dell'Università della Florida e Miguel Virasoro dell'Universidad Nacional de General Sarmiento. I tre fisici sono stati premiati "per i loro contributi pionieristici alla nascita e alla formulazione della teoria delle stringhe, che ha introdotto nuove simmetrie bosoniche e fermioniche nella fisica". Giorgio Parisi, anche lui vincitore della Medaglia Dirac nel 1999, sarà presente alla cerimonia e interverrà per ricordare il suo amico e collega di vecchia data Miguel Virasoro, ex Direttore dell'ICTP, venuto purtroppo a mancare quest'anno.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli