Trieste, Mattarella: agenti servitori Stato e della comunità

Aff/Psc

Portici(Napoli), 5 ott. (askanews) - "La nostra vita procede e si sviluppa attraverso l'azione quotidiana di tante persone sconosciute, servitori dello Stato e della nostra comunità, come i due agenti della polizia di Stato assassinati ieri a Trieste". Così il presidente della repubblica Sergio Mattarella, prendendo la parola alla stazione di Portici in occasione dei 180 anni della linea Napoli-Portici, prima infrastruttura ferroviaria italiana.