Trieste, Mattarella: da Paese affetto, riconoscenza e dolore

Aff/Psc

Portici(Napoli), 5 ott. (askanews) - Lungo applauso e pubblico in piedi in memoria dei due agenti della polizia di Stato uccisi ieri in questura a Trieste, a sottolineare le parole del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. L'occasione la cerimonia che celebra i 180 anni della linea ferroviaria Napoli-Portici, prima infrastruttura italiana. "Questi applausi di affetto, riconoscenza e dolore esprimono il sentimento di queste ore del nostro Paese su quanto avvenuto a Trieste". Tra i presenti anche i ministri Paola De Micheli e Luigi Di Maio.