Trieste, a Roma la fiaccolata per poliziotti uccisi

webinfo@adnkronos.com

Fiaccolata senza bandiere per i poliziotti barbaramente uccisi a Trieste. E' l'iniziativa organizzata dal Siulp di Roma e Lazio con l'adesione della Fns Cisl Roma e Lazio e con la partecipazione della segreteria nazionale Siulp per oggi alle 18,30 davanti alla Questura di Roma aperta a tutti i colleghi, in onore di Pierluigi e Matteo.  

"Celebriamo la memoria di queste vite sacrificate per la lotta al criminalità come in un tempio dove il dolore ritorna col suo appuntamento tragico, e vogliamo indicare con forza alla collettività, come esse traccino la via maestra verso la legalità e la giustizia, senza le quali nessuno sviluppo umano è possibile", sottolinea il Siulp di Roma e Lazio. 

"Due di noi - prosegue la nota - che a casa non ci sono più tornati, ci lasciano in silenzio, in un vortice di sentimenti, sospesi, prima di lasciarsi andare allo schianto inevitabile delle parole. Troppe parole frettolose, sono già scappate, forse in alcuni casi ha vinto la rabbia, in altri forse la superficialità ma non importa. Quello che conta oggi è che quel sacrificio unisca tutti e rafforzi il senso di appartenenza alla Polizia di Stato di ognuno indistintamente, in questa missione continua contro ogni forma di illegalità, e che quelle morti si imprimano nella coscienza civile finché non saranno sconfitte le espressioni cruente e barbariche della criminalità, che ci hanno tolto Pierluigi e Matteo". 

"Dormite tranquilli, ci siamo noi": il video degli agenti uccisi  

Trieste, "in video questura scene drammatiche"