Raid di Haftar vicino una scuola, morti tre bambini a Tripoli

Brahim Maarad

Tre i bambini sono stati uccisi in un raid vicino a una scuola nel quartiere di Alhadba Albadry, a sud di Tripoli. Lo riferisce il ministero della Salute, che ha accusato le forze del generale della Cirenaica, Khalifa Haftar. Le vittime erano di età compresa tra 9 e 12 anni.

Il portavoce dell'operazione Vulcano di Rabbia, che contrasta l'offensiva di Haftar, ha affermato che i razzi sono caduti nel piazzale esterno di una scuola.

Intanto l'Esercito nazionale libico guidato da Haftar ha fatto sapere che non negozierà con il governo di Tripoli, guidato da Fayez al Serraj, fino a quando ci saranno forze turche e mercenari nel Paese.  iIl comandante Faraj Al-Mahdawi ha spiegato che le condizioni verranno ribadite nel corso della prima riunione, che si terrà a Ginevra, del Comitato 5+5 di cui e' stata decisa l'istituzione nel corso della Conferenza di Berlino.

Il comandante ha anche spiegato che i cinque rappresentanti dell'Esercito saranno, oltre allo stesso Al-Mhadawi, Al-Hadi Al-Falah, comandante della regione militare occidentale, Abu Qassim Al-Abaaj, comandante della regione militare meridionale, il comandante Mahmoud bin Said e Abdul Rahman Mohammed al-Jatlawi, direttore del dipartimento legale del ministero dell'Interno.