Tromba d’aria a Luino: danni agli edifici, un palazzo scoperchiato

Vento Varese

La tempesta Ciara, che si è abbattuta sull’Europa, ha colpito anche la provincia di Varese, provocando molti danni soprattutto a Luino e sull’Alto Verbano dove si è registrata una tromba d’aria. Nella mattinata di martedì 11 febbraio i vigili del fuoco hanno ricevuto diverse segnalazioni di danni, effettuando 35 interventi con diverse squadre per alberi abbattuti e tetti scoperchiati.

Tromba d’aria a Luino: i danni

A Luino, una cittadina nel varesotto, è stato chiuso un tratto di strada a causa di una copertura di lamiera divelta e trasportata per centinaia di metri dal vento. Gli interventi dei vigili del fuoco hanno riguardato anche il centro diurno disabili in via Don Folli, dove sono cadute due grosse piante e in via Bernardino Luini per tegole cadute a terra. Anche la casa parrocchiale di Creva è stata scoperchiata. I danni hanno coinvolto anche l’ospedale della città dove il passaggio dei pedoni all’ingresso del padiglione centrale è stato tenuto sott’occhio a causa di un cornicione pericolante, mentre l’accesso alle automobili è stato bloccato.

Lo stato di allerta

Il comune ha fin da subito diramato lo stato di allerta e con l’aiuto dei vigili del fuoco si procede alla conta dei danni. La navigazione sul Lago Maggiore è rimasta regolare, solo durante la mattinata i battelli avevano alcune difficoltà in fase di attraccaggio. “Le raffiche di vento più forti sono state tra le 7 e le 8 di questa mattina – ha dichiarato Andrea Pellicini, il sindaco di Luino – ora c’è ancora un vento intenso ma meno forte rispetto a prima»”.